#Kloe Pillole: l’assoluta rilevanza dell’avere un sito web nel 2016


maxresdefault

Siamo nel 2016 eppure certe cose succedono ancora. Scommetti che ho solleticato la tua curiosità? Dai che ti racconto di che si tratta.

«Soprendentemente alcune compagnie non hanno ancora un sito web» ci informa Veronica, che continua «Capiamo il perché hanno evitato di crearne uno e perché queste scuse non hanno senso nel nostro tempo digitale»

6 SCUSE 6 CON CUI LE PICCOLE AZIENDE SI RIFIUTANO DI AVERE UN SITO

Passiamo in rassegna tutte le motivazioni (assurde ed infondate) con cui i piccoli brand si riservano il dispiacere di non avere un sito, con tutte le ricadute negative che questa scelta anacronistica comporta:

  1. non ne abbiamo bisogno, il che è abbastanza improbabile visto che, secondo alcune stime, il 96% degli Americani tra i 18 e i 49 anni vive online
  2. la nostra industria non è online, questo rappresenta un gap visto che circa il 61% degli utilizzatori di Internet cerca prodotti nel web
  3.  non abbiamo i soldi per affrontare questa spesa, anche in questo caso il pretesto non regge perché basta guardarsi un po’ intorno per scovare servizi di creazione siti web a costo zero o quasi
  4. abbiamo già abbastanza clienti, non si sa mai se i propri clienti possano trovare migliori opportunità altrove, dal momento che non si è rintracciabili online
  5. noi, invece, usiamo i social, scelta di per sé lungimirante che può essere rafforzata da un sito su cui postare il proprio bel content marketing
  6. dulcis in fundo, noi non abbiamo tempo, il che è improbabile, visto che basta il tempo di un caffè per aggiornare con brevi, efficaci, contenuti giornalieri il proprio spazio web

Se ancora non ti ho convinto sappi che, lì fuori, c’è gente che sta cercando proprio te e i tuoi prodotti.

Perciò cosa aspetti a farti trovare?

Approfondisci con questo link, che si intitola “6 Excuses small business make for not having a website in 2016”.